PRODUZIONE STORICA

Sogni in scatola

Un mondo fatto di cartone, scatole e imballaggi

Due piccoli e buffi personaggi saranno complici di enormi creazioni, tutto ai loro occhi è gigante e fuori misura come per gli occhi di un bambino. Ed è con questo sguardo che riusciranno a immaginare realtà incredibili, divertendosi a vestire i panni della tradizione e della contemporaneità, trasportando il pubblico in un divertente viaggio surreale.

Sogni in scatola è un mondo fatto di cartone, scatole e imballaggi. Uno spettacolo in cui tutto è possibile.

Sogni in scatola

Produttore esecutivo
Il Mutamento Zona Castalia

Di e con
Matteo Mazzei
Elena Fresch – Compagnia Nanirossi

in collaborazione con
Mario Gumina
Lan NGUYEN
Halina U.

Dicono di noi


Sogni in scatola della compagnia Nanirossi, la cui riuscita non ha bisogno delle nostre parole, ma è stampata soronamente negli occhi e nel riso sfrenato del bambino che stava seduto dietro di noi. Qui Matteo Mazzei e Elena Fresch sono due piccoli e buffi personaggi che creano attraverso tutte le arti circensi, senza parole, le varie e poliedriche sfumature delle cose della vita, dalla gioia all’amore alla guerra, in un mondo costruito da cartone, scatole e imballaggi, dove costruire la casa è il bisogno più impellente. E i nostri due, dopo mille peripezie, ce la faranno realizzando nel contempo uno spettacolo poetico e divertente.

Mario Bianchi, Eolo

Condivido pienamente le indicazioni della Giuria dei Ragazzi che ha voluto premiare spettacoli dove la dimensione ludica è stata messa al centro del progetto. Sogni in scatola della compagnia Nanirossi di Massa Carrara è stato certamente la sorpresa della vetrina, un lavoro dove le cose accadono e non vengono solo raccontate, con un bell’impianto scenico e un gioco tra personaggi davvero ben fatto, un lavoro che ha rapito l’attenzione sin dal primo istante senza più lasciarla mettendo d’accordo pubblico ed operatori.

Marco Renzi, Utopia

Pin It on Pinterest